Oikos, stile ed innovazione

 In Espositori, I protagonisti

Creare linee e forme nuove, mantenendo passione e tradizione che li contraddistinguono,  Alessandro Tamburini titolare del marchio OIKOS Cucine racconta come negli anni l’azienda ha saputo evolversi mantenendo viva la sua memoria.

“Una storia lunga 30 anni” in che modo l’azienda è cresciuta e si è sviluppata nel tempo?

Nel 1987, anno di nascita delle cucine OIKOS, il mondo aveva un aspetto molto diverso da quell’attuale. La nostra azienda ha sviluppato fin da subito la volontà di offrire un prodotto qualificato, anche se gli orizzonti erano diversi, soprattutto per via dei mezzi di comunicazione allora disponibili. Col passare del tempo ci siamo accorti che non era più sufficiente produrre delle “buone cucine”, ma per essere protagonisti nel mercato, serviva cucirsi un ruolo ben definito. Quello che abbiamo percorso, soprattutto negli ultimi dieci anni e che rappresenta come siamo noi oggi, è un cammino pieno di sfide avvincenti, sempre alla ricerca di soluzioni e componenti innovativi, sofisticati accorgimenti tecnici, che rendono ogni singola cucina un progetto unico del quale ci prendiamo cura in ogni suo aspetto. Puntare sul servizio con la “S” maiuscola, insomma.

Passione e tradizione, Oikos unisce il passato e il futuro nella progettazione delle sue cucine, quali sono le caratteristiche che rendono questo possibile?

Guardare avanti è l’imperativo di ogni realtà aziendale, e ogni giorno prestiamo grande attenzioni alle novità. Ciò nonostante, abbiamo preso coscienza del fatto che non dobbiamo mai dimenticare la strada che abbiamo percorso, che ci ha portati fin qui e che ci dà preziosi suggerimenti per le scelte future. Ci sono valori come l’impegno, la professionalità, la passione per il proprio lavoro che sono eterni.

Quanto sono importanti per l’azienda le collaborazioni con studi di design esterni in termini di creatività e prodotto?

Di sicuro, essere aperti all’innovazione implica un costante contatto con realtà professionali esterne, che hanno un grado di preparazione e un occhio critico diversi dal nostro.

I designer che ci hanno accompagnato nella realizzazione dei nostri progetti, sono figure importanti che hanno sposato la nostra filosofia, ma allo stesso tempo hanno fornito importanti idee e contenuti .

Produzione marchigiana di cui andare orgogliosi e che riesce a raggiungere tutto il mondo. Dove siete arrivati e dove vorreste arrivare in futuro?

Il nostro territorio ricco di eccellenze e che ci da tanto ogni giorno è un vero e proprio trampolino di lancio per noi piccole/medie aziende che vogliamo e dobbiamo proporre al di fuori dei confini nazionali.

L’export è circa il 70% della nostra attività e lavoriamo già da molto tempo con paesi europei ed extra-europei. Il futuro vedrà nascere nuove opportunità, e noi faremo di tutto per farci trovare pronti.

Oikos partecipa per la prima volta ad Aria, quali sono le vostre aspettative?

E’ un’iniziativa ricca di buoni propositi, partecipiamo molto volentieri per far conoscere meglio la nostra storia a livello locale, ma soprattutto per avere la possibilità di confrontarci con realtà diverse dalla nostra, aziende e professionisti con i quali possono nascere idee per una crescita reciproca o potenziali future collaborazioni.

Riserva il tuo spazio per la prossima edizione di Aria 2017.
info@aria.casa / T. 392.3662707

(riproduzione riservata)

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

Se hai domande da sottoporci o sei alla ricerca di maggiori informazioni sui nostri servizi non esitare a scriverci. Il nostro team ti ricontatterà il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search